Lapaweb
libertadiscelta

Come valutare un prestito

Il prestito è un mezzo per ottenere un capitale da terzi. Il soggetto che riceve il prestito è detto debitore, quello che eroga il prestito è detto creditore. Il debitore si impegna alla restituzione del capitale di pari valore o maggiore. Al debitore è consentito, in molti casi, il diritto di rimborsarlo in via anticipata, osservando un periodo di preavviso per la disdetta.

Quali sono gli elementi di un prestito?

I principali elementi di un prestito. Può essere oggetto del prestito una somma di denaro o un bene. Il prestito (o finanziamento) è sempre composto dai seguenti elementi:

  • capitale finanziato (somma di denaro)
  • tasso di interesse nominale annuo (TAN)
  • tasso di interesse effettivo annuo (TAEG)
  • durata del finanziamento
  • importo e frequenza delle rate
  • condizioni del prestito

Generalmente, il prestito può essere erogato da società autorizzate del sistema bancario e creditizio, o da privati. In ogni caso l'attività di finanziamento è sottoposta alla legge che prevede modalità di erogazione e tutele del debitore. In particolar modo, sono regolamentate per legge le condizioni di restituzione, il tasso di interesse e le eventuali sanzioni. Nel caso in cui il prestito non rispetti quanto stabilito dalla legge viene definito "usura" (reato penale per il creditore). In caso di dubbi, è sempre opportuno consultarsi con un'associazione dei consumatori o con un avvocato per stabilire la legalità delle condizioni del credito. Il prestito è generalmente concesso dopo una serie di controlli preliminari sulla situazione economico-patrimoniale del debitore, al fine di evitare il rischio di insolvenza. La concessione di un prestito può essere subordinata alla presentazione di una o più garanzie reali o personali da parte del richiedente ("prestito garantito"). Nel caso in cui non siano richieste garanzie si entra nella fattispecie del "prestito non garantito" (es. credito al consumo).

Quali sono i tipi di finanziamento?

Il prestito può essere richiesto per finanziare l'acquisto di beni e per effettuare investimenti. Volendo distinguere le possibili utilizzazioni di un prestito da parte di un privato cittadino possiamo elencare i seguenti casi:

  • Prestito Prestito per acquistare un bene durevole (es. automobile, arredamento, cucina ecc.)
  • Mutuo Prestito per acquistare un immobile o per la ristrutturazione della casa (mutuo)
  • Credito al consumo Nato più di recente, è finalizzato alla concessione di una somma immediata di denaro contante per sostenere l'acquisto di beni di consumo. È un prestito senza garanzia personale.
  • Prestito di liquidità È finalizzato a concedere una somma immediata di denaro contante per saldare altri debiti o per la copertura di spese impreviste.
  • Prestito personale. È richiesto dalle persone fisiche e non è finalizzato all'acquisto di un particolare bene. Il prestito personale non prevede garanzie reali.