libertadiscelta


Home

Esenzioni fiscali

Le esenzioni fiscali sono agevolazioni fiscali che il governo o il parlamento riconoscono per legge a categorie di contribuenti per sollevarle dall'obbligo di pagare un tributo. Sono uno strumento di politica fiscale ma anche una leva per lo sviluppo economico. Sottraendo un soggetto passivo d'imposta dall'onere di adempiere ad un tributo il legislatore rinuncia al gettito fiscale equivalente per perseguire altre finalità. Ad esempio, l'esenzione fiscale alle imprese che operano in una regionale economicamente depressa è una leva per favorire lo sviluppo economico regionale. Dal punto di vista del diritto tributario le esenzioni fiscali possono essere di due tipi:

  • Esenzioni fiscali soggettive. Le esenzioni fiscali soggettive derivano dalla situazione del soggetto passivo del tributo.
  • Esenzioni fiscale oggettive. Le esenzioni fiscali oggettive derivano dal presupposto del tributo.

Le esenzioni fiscali possono essere decise dal legislatore anche per impedire che l'incidenza del tributo gravi troppo su quei soggetti già colpiti da disagio o da calamità naturali, quelli che svolgono attività di pubblica utilità, socialmente utili ecc. Le esenzioni fiscali appartengono alla categoria delle agevolazioni fiscali. Possono avere una durata predefinita nel tempo, ad esempio esenzione fiscale per i primi anni di attività, oppure essere riconosciute in modo stabile.

Abuso delle esenzioni fiscali

Fin qui abbiamo descritto lo scopo teorico delle esenzioni fiscali. Purtroppo le esenzioni fiscali e qualsiasi agevolazione fiscale può anche nascondere motivi politici o elettorali, ad esempio ciò accade quando una maggioranza politica decide di emanare norme derogatorie per fini clientelari al solo scopo di esentare dal pagamento dei tributi delle categorie di contribuenti appartenenti ad una lobby. In tali casi le esenzioni fiscali si trasformano in privilegi riconosciuti ad alcuni ai danni del resto della collettività sulla quale viene scaricato un maggiore onere tributario. Quanto maggiore è il livello di complessità di una materia in termini di deroghe, agevolazioni ed esenzioni, tanto maggiore è il rischio che la leva fiscale sia utilizzata per motivi politici. Anche quando i mass media o il corpo elettorale si accorgono della presenza delle esenzioni e delle agevolazioni fiscali che appartengono alla categoria dei privilegi, non è spesso facile spingere i rappresentanti politici ad eliminarli poiché le lobbies hanno un peso notevole sui partiti, sia in termini di finanziamento privato (es. lobbies in Usa) e sia in termini di voti in occasione delle elezioni.

condividi su Facebook


Scrivi il tuo commento sulla pagina
"Esenzioni fiscali "


Il tuo nome (facoltativo)