libertadiscelta



Disdetta SKY

La disdetta SKY può essere richiesta dagli utenti abbonati alla Pay Tv in qualsiasi momento. Le modalità di disdetta da Sky beneficiano del decreto Bersani, grazie al quale il costo della disdetta anticipata del servizio è ormai limitato a pochi euro, e sono indicate nel contratto di servizio dell'emittente televisiva satellitare. Al cliente che rompe il contratto prima della scadenza può essere richiesto soltanto il costo sostenuto da Sky per la cessazione del contratto. Nel 2011 tale costo è di 11,44 euro. Il recesso ha efficacia dopo 30 giorni dalla ricezione della lettera di disdetta da inviare esclusivamente tramite posta raccomandata con avviso di ricevimento.

Quando recedere da Sky

In qualsiasi momento gli utenti possono disdire il servizio. Le modalità di recesso dal servizio Sky sono ben indicate nelle condizioni del contratto di servizio del 2011, in particolar modo l'articolo 11 recita "11.1: Il presente Contratto avrà durata di un anno decorrente dalla data di attivazione del Servizio e si intenderà tacitamente rinnovato di anno in anno salva la facoltà per l’Abbonato di recedere in qualsiasi momento con un preavviso di almeno 30 (trenta) giorni mediante comunicazione da inviarsi a Sky a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento." (fonte "condizioni di contratto Sky 2011" - pdf). È pertanto possibile disdire l'abbonamento a Sky in qualsiasi momento beneficiando della Legge Bersani (DL 31/01/07 n. 7-Gazzetta Ufficiale n. 26 del 01/02/07, convertito in legge in data 30/03/2007).

Costi del recesso anticipato

Il costo della disdetta, in caso di recesso anticipato, è limitato al rimborso dei costi di distacco, circa 11-12 euro. I costi del recesso anticipato sono descritti nell'articolo 11bis del contratto di servizio Sky che recita nel seguente modo: "In caso di recesso anticipato dell’Abbonato prima della scadenza di ciascuna annualità del Contratto Sky avrà la facoltà di esercitare il diritto di chiedere all’Abbonato: (i) gli importi dovuti a titolo di corrispettivo per il Servizio fruito fino alla data di efficacia del recesso (ii) il rimborso dei Costi dell’Operatore il cui importo è pari a € 11,44. I Costi dell’Operatore non saranno richiesti da Sky qualora la comunicazione di recesso dell’Abbonato, effettuata nel rispetto delle modalità e dei termini indicati all’art. 11.1, abbia efficacia al termine di ciascuna annualità o scadenza contrattuale; e (iii) l’importo corrispondente agli sconti di cui abbia beneficiato l’Abbonato ai sensi del successivo art. 11ter qualora non abbia rispettato i termini minimi di durata del Contratto previsti dalle singole offerta promozionali.". In altri termini, in caso di recesso anticipato Sky può richiedere il pagamento di 11,44 euro. Tale costo non è dovuto se, invece, l'utente recede alla scadenza del servizio.

Come disdire Sky

L'abbonato deve inviare una lettera di disdetta all'indirizzo del servizio clienti di Sky tramite raccomandata con ricevuta di ritorno. È sufficiente dare un preavviso di almeno 30 giorni. È importante indicare nel modulo di disdetta tutti i dati anagrafici del titolare del servizio (utente) e del servizio stesso (numero contratto). Si consiglia di prendere l'indirizzo del servizio Sky esclusivamente sul sito web ufficiale dell'emittente SKY evitando di prenderlo da siti web non ufficiali. Molte informazioni sul web sono vecchie e l'indirizzo del servizio clienti potrebbe essere cambiato nel corso degli anni. In caso di dubbi sempre meglio verificare l'indirizzo chiamando il call center di Sky. Prima di spedire la lettera è molto importante ricordarsi di firmare la lettera di disdetta. Può richiedere la disattivazione dei servizio esclusivamente il cliente titolare del servizio Sky.

condividi su Facebook


Scrivi il tuo commento