COS' LA SERVICE TAX
Cerca nel sito
 CASA  Guida | Casa | Cucina | Bagno | Giardino |  







 

Cos' la Service Tax

La Service Tax è un tributo per il finanziamento dei servizi comunali. Si tratta di un tributo che, almeno in parte, sostituisce la vecchia IMU. È però errato confrontare l'IMU con la Service Tax in quanto le differenze sono veramente molteplici. Basti dire che la Service Tax integra anche la vecchia tassa sui rifiuti e incide sia sui proprietari immobiliari che sugli affittuari. Vediamo come funziona e chi la deve pagare, senza dilungarsi troppo in chiacchiere. La Service Tax è essenzialmente divisa in due parti distinte e separate:

TARI ( TAssa RIfiuti )

Raccolta dei rifiuti. Una parte della Service Tax è destinata a raccogliere i fondi necessari per finanziare il servizio comunale di raccolta dei rifiuti. Sostituisce le vecchie imposte sui rifiuti ( es. TARES ). Questa parte del tributo è calcolata in base ai metri quadrati dell'immobile ed è dovuta da chi, a qualsiasi titolo, occupa un'area suscettibile di produrre rifiuti solidi urbani ( es. case, locali, ecc. ).

Chi paga la TARI?

Nel caso delle abitazioni private la TARI incide sull'occupante, indipendentemente dal fatto che sia il proprietario dell'immobile o l'affittuario.

TASI ( TAssa Servizi Indivisibili )

Servizi indivisibili. Una seconda parte della Service Tax è destinata a finanziare i cosiddetti servizi indivisibili del Comune ( manutenzione strade, illuminazione pubblica, parchi, ecc. ).

Chi paga la TASI?

Questa seconda parte del tributo incide sia sul proprietario dell'immobile che sull'occupante ( affittuario ).

Chi deve pagare la Service Tax

La Service Tax è apparentemente una tassa in quanto incide chi occupa o possiede un immobile. In realtà, il tributo incide su tutti ( affittuari e proprietari ) poiché, in fin dei conti, qualsiasi contribuente deve abitare in un immobile come proprietario o come affittuario. La Service Tax non si limita a incidere soltanto sulla proprietà immobiliare, incide anche sull'utilizzo reale dell'immobile. Un aspetto su cui si potrebbe discutere a lungo... in quanto rischia di tradursi in un intervento fiscale regressivo a scapito degli affittuari, in genere più poveri rispetto ai proprietari. Tornando alle caratteristiche della Service Tax, il tributo è gestito direttamente dai Comuni, a cui spetta la facoltà di decidere le aliquote fiscali e i regolamenti di attuazione. Pur essendo un tributo deciso dal governo sull'intero territorio nazionale, la Service Tax è da considerarsi alla stregua di un tributo locale, in ottica federalista, poiché l'intero gettito va a finanziare le spese del Comune ove è ubicato l'immobile. Al governo centrale spetta l'unico compito di fissare un limite massimo di imposizione fiscale, oltre al quale i Comuni non possono spingersi.

Quando entra in vigore?

La Service Tax entrerà in vigore nel 2014. Al momento sono le uniche informazioni disponibili. Una curiosità, inizialmente il tributo doveva chiamarsi TASER. Il Governo ha preferito ribattezzarla Service Tax in quanto pare che la sigla TARES sia già utilizzata da una marca di pistole elettriche... Utilizzare la stessa sigla anche per una tassa sarebbe stato effettivamente troppo. 30 / 08 / 2013



Commenti




Fonti e approfondimenti

di Andrea Minini

 
 


Casa

Risparmiare sulla casa

Affitto

Mutuo

Casa estero

 
Per contattarci: libertadiscelta@lapaweb.com | Fonti e bibliografia - Note Legali e Termini di utilizzo - Creative Commons - Norme Privacy Google